top of page

I SERVIZI

couple-g732131bb3_1920.jpg

TERAPIA DI COPPIA

La terapia di coppia permette di lavorare sulla storia della coppia, sulle relazioni che esistono tra i membri di quel nucleo, sui momenti significativi di quella famiglia.  
Si ricorre ad una richiesta di terapia di coppia quando i coniugi si rendono conto di avere bisogno di aiuto per superare, affrontare un sintomo o per modificare la relazione, il proprio modo di stare insieme.
La Dott.ssa Ghiretti offre sostegno nelle seguenti tematiche: difficoltà nella relazione tra partner, come problematiche sessuali, crisi, lutti, tradimenti; difficoltà insorte nella coppia a seguito di complicanze apparse nella gestione di persone anziane o nella relazione con i figli, bambini o adolescenti; accompagnamento nella separazione; affidi e adozioni. Nella terapia di coppia si portano i coniugi a dare voce al proprio malessere personale e in relazione all’altro, ai propri sentimenti e alle proprie premesse, accompagnandoli a riflettere sul loro modo di agire, pensare, sentire quotidiano per condurli a prendere in considerazione nuove possibilità di relazionarsi.
I colloqui di coppia hanno di solito una cadenza di una volta ogni quindici giorni.

niagara-falls-gc4d4d0b00_1920.jpg

TERAPIA INDIVIDUALE

Lo spazio di lavoro terapeutico individuale può facilitare esplorazioni profonde del mondo interno del paziente, e la stessa relazione di aiuto favorisce riposizionamenti identitari del paziente, che possono portare perturbazioni sul mondo delle relazioni del sistema famigliare.
Il lavorare sistemico ha l’effetto nel tempo di trasmettere al cliente un modo di connettere le cose, le persone, gli eventi e i significati, che lo libera dalla rigida visione di sé e della realtà che lo circonda (Boscolo, Bertrando, 1996).
Si pone attenzione al tema della consapevolezza, “stato di coscienza che permette al soggetto di essere presenti, a se stesso e alla realtà” (Piazza, 2012)
La Dott.ssa Ghiretti offre sostegno nelle seguenti tematiche: ansia, stress, fobie e attacchi di panico, disturbi alimentari, disturbi dell’umore, depressione, disturbi dell’apprendimento (dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia), difficoltà relazionali, stress lavorativo, traumi, lutti, dipendenze patologiche. Si affianca la persona nella costruzione di nuovi significati intorno alle difficoltà incontrate e nella costruzione di nuove prospettive di lettura della propria storia, accompagnandola allo sviluppo di possibilità di cambiamento.
I colloqui individuali hanno una cadenza di una volta alla settimana o ogni quindici giorni (da accordare con il paziente) e gli incontri di solito non superano le 20 sedute.

cups-gcd3b3ed32_1920.jpg

TERAPIA FAMILIARE

Secondo Boscolo e Cecchin (1983), una famiglia si rivolge all’esperto quando nel tempo non è riuscita a risolvere i suoi problemi, i comportamenti che ritiene inaccettabili. Il sintomo diviene il risultato finale dei tentativi non riusciti di risolvere il problema: la famiglia che arriva in terapia porta con sé la storia di costruzione del sintomo. Secondo gli autori, il processo terapeutico deve portare l’individuo, la famiglia a cambiare punteggiatura.
La Dott.ssa Ghiretti offre sostegno nello seguenti tematiche: difficoltà familiari dovute a problematiche legate alla gestione dei figli, come malattie, disturbi dell’apprendimento, sintomatologie legate all’età; difficoltà familiari dovute alla gestione di persone anziane; disturbi alimentari; abuso di sostanze; dipendenze patologiche. Nella terapia familiare si dà voce a tutti i membri della famiglia, considerando il punto di vista di ciascuno intorno alla problematica portata, al fine di costruire insieme nuove letture, nuove emozioni e nuovi modi di agire.
I colloqui di terapia familiare hanno di solito una cadenza di una volta ogni quindici giorni e vengono svolto dalla Dott.ssa Ghiretti insieme con una collega.

team-spirit-g3350ae2f1_1920.jpg

MEDIAZIONE FAMILIARE

L’obiettivo finale della mediazione familiare è trovare soluzioni condivise e accordi genitoriali in vista o a seguito della separazione coniugale. Il mediatore familiare professionale aiuta i genitori a valutare la praticabilità delle reciproche proposte, con i possibili benefici o difficoltà per i figli e la famiglia tutta. 
Rivolgersi al mediatore familiare contribuisce a salvaguardare il diritto dei figli ad avere una relazione costruttiva con entrambi i genitori. La mediazione familiare si fa così veicolo per valorizzare la genitorialità condivisa, le relazioni tra genitori e figli, nel presente e nel futuro.
La mediazione familiare si rivolge principalmente alle coppie in crisi in fase di separazione, divorzio o cessazione della convivenza quando emergono difficoltà a raggiungere accordi o a rispettare quelli stabiliti in precedenza.
E’ inoltre un ottimo strumento per risolvere i conflitti di qualunque natura che si manifestano all’interno di ogni nucleo familiare (patrimoniale, ereditaria, relazionale). 
Attraverso un percorso strutturato di 8 -12 incontri della durata di circa un’ora, il mediatore familiare accoglie e ascolta le persone ed il loro disagio, stimola le parti a comunicare in un clima di rispetto e ad individuare e tutelare i bisogni di ciascuno.

Servizi: Servizi
bottom of page